Vantaggi dei volantini fatti con carta riciclata

Volantini compostabili

Consapevoli dell’importanza di utilizzare carta riciclata e considerando il nostro amore per Ibiza e per la conservazione della nostra isola, diversi anni fa abbiamo iniziato a considerare come ridurre l’uso della carta nella nostra azienda. Volevamo implementare un uso responsabile che fosse commisurato alla nostra consapevolezza ambientale e dove il rispetto dell’ambiente è uno degli obiettivi principali nelle nostre operazioni quotidiane.

A luglio 2018 abbiamo lanciato i nostri primi volantini realizzati con carta riciclabile al 100%, senza cloro e biodegradabile. Siamo i primi a farlo nel nostro settore e vorremmo che più aziende iniziassero a usare carta riciclata. Ci rendiamo conto che la conservazione delle nostre risorse è una questione globale e quindi, nel seguente post vorremmo mostrarvi questa tecnica e introdurre alcuni dei metodi più comunemente usati.

Inchiostri a base d’acqua

Gli inchiostri sono di solito realizzati con solventi a base di petrolio. Quando questi sono esposti all’acqua, contaminano le acque sotterranee e il suolo. Questi inchiostri possono anche emettere composti organici volatili VOC che sono tossici per gli esseri umani. Questi composti sono anche precursori dell’ozono e sono quindi dannosi per la salute, le colture e i campi.

Gli inchiostri a base d’acqua utilizzati per i nostri volantini diminuiscono notevolmente l’emissione di COV. Questo riduce l’impatto ambientale e migliora le condizioni di lavoro dei dipendenti incaricati della stampa dei volantini. Un’altra conseguenza dell’uso di inchiostri realizzati con solventi a base di petrolio è che il processo di pulizia delle macchine e delle attrezzature genera una grande quantità di VOC e di rifiuti pericolosi come gli stracci. Questo può essere evitato usando inchiostri a base d’acqua per la stampa.

Sbiancamento della carta

Tre metodi sono usati per sbiancare la pasta durante il processo di produzione della carta. Il metodo che veniva usato in precedenza e il cui uso è stato drasticamente ridotto dal 1990 è un metodo che usa il cloro elementare. Questo metodo di sbiancamento è attualmente proibito dall’Unione Europea. Un altro metodo basato su questo elemento è quello che utilizza il biossido di cloro, che viene applicato all’84% della pasta della carta che si produce attualmente nel mondo. Questo componente è molto meno tossico del cloro elementare, ma non è completamente sicuro e il suo livello di tossicità è soggetto a controversie.

Il terzo metodo per sbiancare la pasta di carta è quello utilizzato per produrre prodotti riciclati. In questo caso la pasta non viene sbiancata o si usa l’idrosolfito di sodio, che è un prodotto chimico completamente privo di cloro.

Questo metodo, anche se non è molto utilizzato poiché viene usato solo nel 5% della carta prodotta, offre alcuni vantaggi. Il primo vantaggio è che la carta non assorbe cloro e quindi è completamente biocompostabile. Il secondo vantaggio è che si usa meno acqua per sbiancare e una grande percentuale di essa può essere riutilizzata. Il terzo vantaggio è che l’acqua residua è molto più facile da trattare quando si usa questo metodo di sbiancamento.

I volantini realizzati con carta riciclata devono degradarsi naturalmente senza danneggiare l’ambiente. Questo è il motivo per cui dobbiamo anche usare inchiostri a base d’acqua e non tossici per la stampa. Un altro requisito è che la carta deve essere sbiancata usando prodotti senza cloro.

Proteggere l’ambiente

Gli alberi sono una fonte di materie prime, la cosiddetta pasta di carta vergine, per le industrie produttrici di carta. Ogni anno vengono abbattuti almeno 4000 milioni di alberi sul pianeta e le specie che più spesso subiscono questo processo sono l’eucalipto e il pino.

Un’adeguata raccolta e separazione di carta e cartone permette di riciclare correttamente questi e altri materiali riciclabili come plastica, vetro, metallo e rifiuti organici raccolti in sacchetti biocompostabili; il processo di compostaggio può essere industriale o domestico. La separazione dei materiali in contenitori blu evita che la carta e il cartone si macchino o si contaminino, cosa che li renderebbe più difficili da riciclare.

Processo di riciclaggio

La carta e il cartone riciclati possono essere riutilizzati quasi interamente, considerando che 1000 chilogrammi genereranno 900 chilogrammi di prodotti fatti con carta riciclata. Dopo la raccolta e la separazione, la pasta di carta riciclata viene pulita da eventuali elementi estranei e viene separata dall’inchiostro. Poi viene sottoposta a un processo di asciugatura e pressatura per ottenere la carta. Bisogna sapere che il processo completo può essere eseguito diverse volte, ma quasi il 15% si perde ad ogni ciclo a causa delle fibre di cellulosa troppo corte.

Vantaggi della carta riciclata

L’uso di carta riciclata gioca un ruolo importante nel preservare la risorsa naturale costituita dalle fibre di cellulosa, prolungando la sua vita utile per diversi cicli. Inoltre, i seguenti effetti positivi sono generati dalla realizzazione di un buon riciclaggio attraverso una corretta separazione dei materiali raccolti.

1. L’uso dei rifiuti di cartone e carta chiude un ciclo in cui si producono nuovi prodotti. Vi sorprenderà sapere che il 69% dei rifornimenti richiesti dalle industrie di carta e cartone potrebbero essere soddisfatti se tutti i rifiuti di carta e cartone che vengono generati fossero riciclati. Questi materiali sostituiscono la pasta di carta vergine, evitando così l’abbattimento e la deforestazione.

Per ogni 1000 chilogrammi di carta riciclata, si salvano da 12 a 14 alberi, il che equivale a 4 metri cubi di legno. Calcoliamo che si salva un albero per ogni persona che ricicla o riutilizza la carta che usa in un anno.

2. La quantità di materiali biodegradabili che vengono depositati nelle discariche si riduce notevolmente, limitando così le emissioni di gas a effetto serra o GHG. Una tonnellata di carta riciclata fa risparmiare 2,3 tonnellate di CO2, che altrimenti sarebbero emesse nell’atmosfera. Il CO2 è un gas a effetto serra e uno dei principali responsabili del cambiamento climatico.

3. Si riduce anche la quantità di spazio necessario per questo scopo, limitando così il degrado della terra. Una tonnellata di cartone e carta riciclati riduce i rifiuti che raggiungono le discariche di 3,5 metri cubi.

4. I processi che utilizzano carta riciclata al posto di quella vergine consumano l’80% in meno di acqua, il che, come si può supporre, si traduce in un notevole risparmio. Una tonnellata di carta riciclata risparmia 26 metri cubi d’acqua. D’altra parte, si riduce anche l’uso di prodotti chimici necessari in questi processi industriali.

5. Quando si utilizzano carta e cartone riciclati si ottiene un risparmio energetico del 70%. Riciclando 1000 chilogrammi di carta e cartone si risparmiano 4.000 chilowatt di energia all’ora. Questo è dovuto al costo del trattamento industriale del legno vergine, che è molto più alto.

6. L’inquinamento atmosferico dovuto alle emissioni di gas è stato ridotto del 74% e l’inquinamento dell’acqua del 35%. Questo è il miglior esempio di come il riciclaggio aiuta l’ambiente.

7. Lo sviluppo dei settori di raccolta e trattamento dei rifiuti di carta e cartone ha un impatto positivo sulle economie creando nuovi posti di lavoro.

8. Gli alberi di conifere o di eucalipto che vengono piantati per rifornire l’industria della produzione della carta sostituiscono le foreste composte da altre specie di alberi, il che danneggia la biodiversità.

9. La raccolta differenziata dei rifiuti a casa e sul posto di lavoro genera consapevolezza nelle persone riguardo alla conservazione dell’ambiente e all’uso di risorse rinnovabili.

Deforestazione

Il riciclaggio di carta e cartone previene la deforestazione nelle aree in cui crescono gli alberi utilizzati dall’industria della produzione della carta. Per diverse ragioni, la deforestazione si sta verificando più frequentemente in molte aree del pianeta. Uno di questi motivi è il disboscamento delle foreste per produrre carta.

La deforestazione contribuisce ad accelerare il cambiamento climatico perché diminuisce l’assorbimento di CO2 da parte degli alberi. Come ben sapete, un altro effetto negativo della deforestazione è che distrugge l’habitat della fauna e della flora, influenzando e diminuendo così la biodiversità della regione.

D’altra parte, la deforestazione porta a una perdita di suolo superiore, poiché le foglie che cadono dagli alberi si degradano per effetto dei microrganismi, che fertilizzano il terreno. Inoltre, la perdita di alberi altera il ciclo della pioggia, diminuendo la quantità di precipitazioni. Una perdita di fertilità del suolo e meno pioggia porta ad un processo di desertificazione, conseguenza del quale le terre fertili diventano sterili e difficili da recuperare.

Con questa spiegazione capiamo come l’uso di volantini fatti con carta riciclata abbia un impatto positivo sul nostro pianeta. Devi sapere che quasi il 20% dei rifiuti generati dalle città è costituito da cartone e materiali d’imballaggio di tipo simile, nonché dalla carta utilizzata per la stampa di documenti, riviste e giornali. Di questi rifiuti, il 70% è recuperabile.

Diversi decreti, leggi e disposizioni in Spagna e nell’Unione Europea mirano a stabilire obiettivi di riduzione dei rifiuti riciclabili che purtroppo finiscono nelle discariche.

Noi di Prestige Properties ci impegniamo a proteggere l’ambiente e abbiamo implementato i processi più nuovi e sicuri per preservarlo.

blog footer contact header

    Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d’accordo, ma puoi rinunciare se lo desideri. più informazioni