Ridurre le emissioni di CO2 – Calcolo della nostra impronta di carbonio

Nel corso dell’ultimo secolo, è stato stimato che le emissioni globali di CO2 sono aumentate da 2 miliardi di tonnellate (registrate nel 1900) a un impressionante 36,5 miliardi di tonnellate (nel 2018).

Mentre è facile vedere una statistica e rimanere distanti dal problema, gli individui, le aziende e le organizzazioni devono riconoscere collettivamente la significativa correlazione tra il nostro aumento delle emissioni di Co2 e gli effetti devastanti sul cambiamento climatico planetario.

La lotta contro il cambiamento climatico richiede la riduzione attiva del nostro consumo di energia. L’efficienza energetica e la riduzione delle nostre emissioni di carbonio è la transizione necessaria per lavorare verso un futuro di energia pulita.


Ridurre le emissioni di Co2 sul posto di lavoro

Per ogni azienda esiste una catena di energia. Le aziende e gli uffici producono emissioni di Co2 e consumano energia attraverso l’uso di gas naturale, elettricità, olio per riscaldamento, propano, server, flotta, dipendenti e viaggi dei pendolari.

Le aziende possono ridurre la loro impronta di carbonio attraverso diverse azioni che includono l’uso di fonti di energia rinnovabile, regolando semplicemente il termostato dell’ufficio, assicurandosi che tutte le prese siano spente alla fine della giornata, scegliendo un computer portatile invece di uno desktop, condividendo veicoli, riciclando, ecc.


Calcolare la nostra impronta di carbonio

Anche se la maggior parte delle aziende non ha il tempo, le conoscenze e le risorse da dedicare all’organizzazione, alla pianificazione e al sostegno di azioni ecologiche per fare la differenza nella loro impronta di carbonio, ci sono aziende specializzate nel calcolare e fornire soluzioni efficienti dal punto di vista energetico per aiutare a creare un luogo di lavoro più sostenibile.

Nell’ultima parte del 2020, abbiamo calcolato la nostra impronta di carbonio: Prestige Properties Ibiza emette circa 18 tonnellate di CO2 all’anno.

Da quando abbiamo calcolato attivamente la nostra impronta di carbonio, abbiamo ricevuto un manuale ufficiale per ridurre le nostre emissioni in ufficio cambiando le apparecchiature elettriche con versioni più nuove e più efficienti, passando ad auto più ibride o completamente elettriche, spegnendo tutte le apparecchiature alla fine della giornata e mantenendo i sistemi di aria condizionata entro limiti di temperatura ragionevoli.


Off-Setting

Compensare significa finanziare progetti globali per ridurre le emissioni di carbonio altrove, per "compensare" la quantità di emissioni create. Spesso la compensazione del carbonio riduce le emissioni molto più velocemente di quanto possa fare un individuo o una singola azienda.

I progetti di compensazione del carbonio aiutano a combattere il cambiamento climatico globale, oltre a prendersi cura delle comunità locali. In molti casi sono anche noti per fornire l’occupazione necessaria, il miglioramento della salute, la biodiversità, la riforestazione e ampi benefici sociali alle comunità impoverite.

Per il futuro, stiamo cercando dei progetti per compensare la nostra impronta, in modo da poter essere un’azienda al 100% neutrale dal punto di vista del carbonio. Quindi, rimanete sintonizzati per ulteriori informazioni.


Mentre le soluzioni reali richiedono un’azione su scala globale, ci sono scelte che voi e la vostra azienda potete fare nella vostra vita lavorativa quotidiana per ridurre l’impatto sull’ambiente. Più aziende decidono di essere carbon neutral, maggiore sarà l’impatto per un futuro più pulito.

Avere un Partner Program specializzato con un modo innovativo per aiutare la nostra azienda a calcolare, ridurre e compensare la nostra impronta di carbonio ci ha messo su un percorso chiaro per aiutare l’ambiente, combattere il cambiamento climatico e contribuire alla transizione verso un futuro di energia pulita.

Per maggiori informazioni su come anche tu puoi essere parte della soluzione, perché non calcolare la tua impronta di carbonio proprio ora: Calcolatore dell’impronta di carbonio per individui e famiglie

Gobierno de Espana calculate reduce offset

blog footer contact header

    Prestige Properties Ibiza diventa verde e sostenibile

    Vivere in modo sostenibile non è più una cosa del passato, un modo di vivere desiderabile, o addirittura un affare discutibile. Nella società di oggi, con la crescita della popolazione, le emissioni di CO2, i rifiuti e l’aumento dell’inquinamento, è essenziale praticare la vita verde come parte della nostra vita quotidiana.

    In un mondo in cui la maggior parte di noi ha la disponibilità di vivere al di sopra dei propri mezzi, abbiamo permesso statistiche problematiche di sovraconsumo, e quindi conseguenze negative dalle nostre scelte quotidiane e dal vivere eccessivo, portando a livelli pericolosi di cambiamenti planetari.

    Se non viviamo in modo sostenibile, la nostra esistenza umana e il nostro habitat sono esposti al rischio di duri cambiamenti ambientali e climatici con l’aumento delle temperature, che porta al riscaldamento globale, così come l’aria sporca e i servizi igienici, e la carenza di acqua e cibo.

    Quando ci sforziamo di vivere nel rispetto dell’ambiente, riduciamo significativamente l’impatto dei cambiamenti ambientali estremi che altrimenti potrebbero essere molto dannosi e minacciosi per la nostra casa, il pianeta Terra, sia ora che in futuro.

    Ibiza sostenibile e preservata

    Un pianeta più verde significa un ambiente più pulito e un futuro più luminoso per tutti. Con una migliore qualità dell’aria, dell’ambiente e del cibo, abbiamo maggiori probabilità di essere più sani più a lungo e, di conseguenza, di vedere un futuro lungo e sicuro per le generazioni a venire.

    A Prestige Properties Ibiza, sappiamo quanto siamo privilegiati a vivere su un’isola circondata dalla natura con un’abbondanza di terreni coltivati e risorse naturali, e anche come questi attributi sono proprio quelli che portano sia il benessere locale che la prosperità.

    Negli ultimi anni, la filosofia della nostra azienda ha iniziato a lavorare attivamente e a sostenere un equilibrio equo tra prosperità economica, protezione dell’ambiente e stabilità sociale.

    Ibiza Island campo countryside

    Diventare verdi

    Ci sono molti modi per diventare verdi e vivere in modo sostenibile per aiutare a preservare l’ambiente della nostra isola.

    Dal 2017, abbiamo dato priorità al green-living come parte della nostra educazione aziendale e alla pratica di uno stile di vita consapevole a Prestige Properties Ibiza, che ci ha permesso di contribuire alla protezione dell’ambiente, alla conservazione delle risorse naturali della nostra isola il più possibile.

    Il nostro obiettivo di diventare verdi è quello di:

    • Ridurre l’inquinamento generale della nostra isola
    • Ridurre le risorse utilizzate, il consumo ed eliminare i rifiuti non essenziali
    • Conservare le nostre risorse naturali, i terreni agricoli e le foreste
    • Conservare le nostre risorse marine, idriche e terrestri
    • Mantenere l’equilibrio ecologico naturale – flora e fauna

    Arrivando al 2021, Prestige Properties Ibiza si assicura che ogni decisione commerciale prenda in considerazione l’impatto sull’ambiente e anche sulla nostra comunità locale, con un piano d’azione calcolato per garantire una soluzione più verde.

    Le nostre soluzioni verdi

    Per poter realizzare i nostri obiettivi di vita verde, abbiamo apportato molti cambiamenti al nostro ambiente di lavoro e alle nostre pratiche quotidiane.

    Alcune delle nostre pratiche ecologiche attualmente includono:

    • Riduzione del consumo di energia – Calcoli e regolazioni delle emissioni di Co2
    • Diventare Carbon Neutral e Off-Setting
    • Acquisto di articoli da ufficio ecologici
    • Riciclaggio e Upcycling
    • Auto ibride in modalità verde e car pooling del team
    • Raccogliere denaro e sponsorizzare progetti sostenibili
    • Riduzione del consumo di carta e utilizzo di carta riciclata al 100
    • Collaborazione con progetti locali e fondi di conservazione
    Waste recycle management, eco friendly concept

    La nostra linea temporale verde

    Ecco la nostra timeline verde fino ad oggi con i cambiamenti al nostro ambiente di lavoro e alle pratiche quotidiane. Speriamo di vederne e aggiungerne molti altri man mano che impariamo e miglioriamo la nostra vita sostenibile.

    Auto ibride in modalità verde

    Nel 2017, il nostro direttore amministrativo e commerciale Victor è passato a un’auto Toyota ibrida. Tutti i veicoli non elettrici funzionano a gas, e il nostro gas è una risorsa limitata e non rinnovabile, che emette inquinanti nocivi e rifiuti come l’anidride carbonica, il monossido di carbonio e il gas di azoto nell’atmosfera causando un grave inquinamento e il riscaldamento globale attraverso un effetto serra.

    Passando a un’auto ibrida, diventiamo più efficienti dal punto di vista energetico e ci proteggiamo dall’aumento dell’inquinamento ambientale e dal cambiamento climatico. Le auto ibride, anche se funzionano ancora parzialmente a gas, hanno una minore resa chilometrica, migliorando così l’economia del gas. Usando parzialmente l’elettricità, le auto ibride producono meno tossine, emissioni nocive di gas e sostanze inquinanti.

    Seguendo l’ispirazione e il modello di Victor, anche la nostra collega Nina, nel 2018, ha fatto lo stesso ed è passata a un’auto ibrida. La maggior parte del nostro team ha concordato che quando arriverà il momento di cambiare la propria auto, anche loro opteranno per un modello elettrico o ibrido.

    Progetti di sponsorizzazione – Alberi della Sabina (ginepro)

    Nel 2018 abbiamo sponsorizzato "The Sabina Boys" nel loro Mongol Rally per raccogliere fondi per il rimboschimento degli alberi della Sabina (ginepro) nelle aree forestali bruciate di Ibiza.

    "The Sabina Boys", sono cresciuti insieme a Ibiza e hanno partecipato alla famosa sfida di beneficenza "The Mongol Rally". Il Mongol Rally è un evento annuale che copre circa 30.000 km attraverso montagne e deserto, dall’Europa all’Asia. La gara di beneficenza è sostenuta da una ONG di loro scelta.

    "I Sabina Boys hanno scelto la ONG Ibizaconciencia.org e hanno devoluto le loro donazioni alla campagna di "Reforesta Ibiza", dove sono state organizzate giornate di rimboschimento da parte degli studenti dell’isola, ristabilendo le aree forestali native devastate dagli incendi.

    Prestige Properties ha donato con orgoglio alla loro causa, perché anche noi volevamo aiutare e vedere il reimpianto dei nostri bellissimi e protetti alberi di ginepro (Sabina) nelle zone bruciate del paesaggio ibizenco.

    Sensibilizzazione – Campagna incendi boschivi

    Secondo fonti della "Conselleria de Medi Ambient, Agricultura I Pesca", nel 2017 ci sono stati 95 incendi boschivi che hanno bruciato 168,1 ettari nelle Isole Baleari; di cui il 71% a Maiorca, il 17% a Formentera, l’11% a Ibiza e l’1% a Minorca.

    La negligenza e le cause accidentali sono state riscontrate nel 58% di questi sinistri, mentre gli incendi intenzionali sono stati riconosciuti approssimativamente in uno sbalorditivo 20% di tutte le cause.

    Nel 2018, il governo ha rafforzato il sistema di protezione antincendio a Ibiza. Qui Prestige Properties Ibiza ha proposto di garantire una migliore prevenzione e contribuire ad abbassare il rischio di incendi boschivi attraverso la sensibilizzazione attiva dei nostri clienti e turisti, con campagne regolari e pubblicità durante la stagione estiva.

    Riduzione del consumo di carta – Carta riciclata

    Usare meno carta riduce la tua impronta di carbonio e sostiene l’ambiente evitando l’abbattimento degli alberi, elimina l’energia utilizzata per convertire un albero in un pezzo di carta bianca da stampa ed evita il consumo di plastica dei prodotti cartacei plastificati. Usare meno carta aiuta anche a ridurre la quantità di rifiuti prodotti, diminuendo i rifiuti inviati alle discariche o ai siti di riciclaggio industriali.

    Nel 2018, abbiamo deciso di passare a carta riciclata al 100% e senza cloro prodotta in Italia per la nostra rivista immobiliare stampata, che nel 2019 si è estesa a tutta la nostra cancelleria aziendale, come i nostri biglietti da visita e le cartelle immobiliari.

    Nel 2020 abbiamo deciso di ridurre ulteriormente il nostro consumo di carta cambiando il formato, il design e il contenuto della nostra rivista biennale per diventare un’edizione annuale, essenzialmente per ridurre e minimizzare i rifiuti.

    Inoltre, abbiamo riconosciuto che la nostra rivista annuale non richiedeva una distribuzione inutile e uno spreco di attività. Abbiamo, quindi, permesso che la rivista venisse data direttamente ai clienti che ne chiedevano una copia, e ad alcuni locali selezionati sull’isola, ma non per un marketing di massa.

    Molte società immobiliari dell’isola distribuiscono pesantemente le loro riviste in tutta l’isola, ad ogni casa, ristorante e locale possibile. Il risultato finale è che queste spesso vengono lasciate in giro, inquinando la campagna, e molti usano carta plastificata brillante, che impiega 100 anni per decomporsi e vengono lasciate fuoriuscire tossine dannose nel terreno. Con il nostro esempio speriamo di ispirare alcuni dei nostri colleghi dell’industria a fare passi simili verso soluzioni ecologiche.

    Per saperne di più sui "Vantaggi dei volantini fatti con carta riciclata".

    Riciclaggio e Upcycling – Riduzione e riciclaggio della plastica

    All’inizio del 2019 abbiamo cambiato la nostra macchina per il caffè dalla Nespresso e le loro capsule (che finiscono nelle discariche) a una macchina che macina i chicchi di caffè fresco (ci piace usare il nostro preferito locale Cafe de Ibiza).

    Abbiamo anche investito in un sacco di bicchieri per sostituire i bicchieri di plastica per la nostra macchina dell’acqua, che, inoltre, utilizza bottiglie d’acqua di vetro che vengono pulite e riutilizzate piuttosto che inviate al riciclaggio. Il nostro consumo di plastica monouso è stato ridotto di quasi il 90% collettivamente come gruppo da quando abbiamo fatto questi piccoli ma potenti cambiamenti. E, naturalmente, pratichiamo anche la separazione dei rifiuti per materiale per aiutare gli sforzi di riciclaggio sull’isola.

    Prestige Properties Ibiza - Recycling and Upcycling - Plastic Reduction & Recycling

    Ridurre le emissioni di CO2 – Calcolo della nostra impronta di carbonio

    Nell’ultima parte del 2020 abbiamo calcolato la nostra impronta di carbonio: Prestige Properties Ibiza emette circa 18 tonnellate di CO2 all’anno.

    Da quando abbiamo calcolato attivamente la nostra impronta di carbonio, abbiamo ricevuto un manuale ufficiale per ridurre le nostre emissioni in ufficio cambiando le apparecchiature elettriche con versioni più nuove e più efficienti, passando ad auto più ibride o completamente elettriche, spegnendo tutte le apparecchiature alla fine della giornata e mantenendo i sistemi di aria condizionata entro limiti di temperatura ragionevoli.

    Per il futuro, stiamo esaminando progetti per compensare la nostra impronta, in modo da poter essere un’azienda al 100% neutrale dal punto di vista del carbonio. Quindi, rimanete sintonizzati per ulteriori informazioni.

    Collaborazione con gli sforzi di conservazione locali – Ibiza Preservation Fund

    Nel febbraio 2021 abbiamo unito le forze con l’Ibiza Preservation Fund offrendo una donazione una tantum e impegnandoci a donare 50€ per ogni vendita di proprietà e 5€ per ogni affitto che chiudiamo. Questa collaborazione è destinata ad essere continua e indefinita.

    Ecco qualche informazione in più sui progetti e sull’importante lavoro dell’Ibiza Preservation Fund.

    Diventare verdi a casa, sul posto di lavoro e come comunità offre numerosi vantaggi. Se lavoriamo tutti per una vita sostenibile e un pianeta ecologico, la nostra casa e tutti gli esseri viventi riceveranno la migliore qualità di vita possibile e una speranza per un tempo luminoso a venire.

    Prestige Properties Ibiza è orgogliosa di essere un sostenitore della sostenibilità nel nostro settore. Collaborare e lavorare insieme alla nostra comunità locale e alle organizzazioni ambientali come l’Ibiza Preservation Fund ci permette di contribuire al benessere e al futuro dell’isola.

    La vita verde aiuta a rendere Ibiza, e il pianeta, sostenibile e abitabile.

    Noi crediamo nel Giving Back.

    Crediamo nel Going Green.

    Vi invitiamo ad unirvi a noi in questa ricerca!

    Non c’è momento migliore del presente per restituire e farsi coinvolgere. Ibiza ha molti progetti e ONG elencati sull’isola dove tutti noi possiamo sostenere, donare, attivare e semplicemente ‘fare la nostra parte’. Non importa quanto grande o piccolo, puoi fare la differenza.

    Dai un’occhiata alle nostre iniziative locali che operano nell’ambito della Sostenibilità e del Green-Living qui sull’isola qui sotto:

    IbizaPreservation | Ibiza & Formentera Ambiente, Terra e Mare

    IBI Foundation (facebook.com)

    Qué defendemos – marblava.org

    Treball Ambiental | Fundació Deixalles

    Grup d’Accció Local per al Desenvolupament Rural y Pesquer d’Eivissa i Formentera (leadereivissaiformentera.com)

    Homepage – IbizaConciencia.org

    Vivere sostenibile alla Casita Verde

    FOOD for IBIZA (facebook.com)

    IBIZA FOODBANK – Dalla fattoria al piatto

    blog footer contact header

      Vantaggi dei volantini fatti con carta riciclata

      Volantini compostabili

      Consapevoli dell’importanza di utilizzare carta riciclata e considerando il nostro amore per Ibiza e per la conservazione della nostra isola, diversi anni fa abbiamo iniziato a considerare come ridurre l’uso della carta nella nostra azienda. Volevamo implementare un uso responsabile che fosse commisurato alla nostra consapevolezza ambientale e dove il rispetto dell’ambiente è uno degli obiettivi principali nelle nostre operazioni quotidiane.

      A luglio 2018 abbiamo lanciato i nostri primi volantini realizzati con carta riciclabile al 100%, senza cloro e biodegradabile. Siamo i primi a farlo nel nostro settore e vorremmo che più aziende iniziassero a usare carta riciclata. Ci rendiamo conto che la conservazione delle nostre risorse è una questione globale e quindi, nel seguente post vorremmo mostrarvi questa tecnica e introdurre alcuni dei metodi più comunemente usati.

      Inchiostri a base d’acqua

      Gli inchiostri sono di solito realizzati con solventi a base di petrolio. Quando questi sono esposti all’acqua, contaminano le acque sotterranee e il suolo. Questi inchiostri possono anche emettere composti organici volatili VOC che sono tossici per gli esseri umani. Questi composti sono anche precursori dell’ozono e sono quindi dannosi per la salute, le colture e i campi.

      Gli inchiostri a base d’acqua utilizzati per i nostri volantini diminuiscono notevolmente l’emissione di COV. Questo riduce l’impatto ambientale e migliora le condizioni di lavoro dei dipendenti incaricati della stampa dei volantini. Un’altra conseguenza dell’uso di inchiostri realizzati con solventi a base di petrolio è che il processo di pulizia delle macchine e delle attrezzature genera una grande quantità di VOC e di rifiuti pericolosi come gli stracci. Questo può essere evitato usando inchiostri a base d’acqua per la stampa.

      Sbiancamento della carta

      Tre metodi sono usati per sbiancare la pasta durante il processo di produzione della carta. Il metodo che veniva usato in precedenza e il cui uso è stato drasticamente ridotto dal 1990 è un metodo che usa il cloro elementare. Questo metodo di sbiancamento è attualmente proibito dall’Unione Europea. Un altro metodo basato su questo elemento è quello che utilizza il biossido di cloro, che viene applicato all’84% della pasta della carta che si produce attualmente nel mondo. Questo componente è molto meno tossico del cloro elementare, ma non è completamente sicuro e il suo livello di tossicità è soggetto a controversie.

      Il terzo metodo per sbiancare la pasta di carta è quello utilizzato per produrre prodotti riciclati. In questo caso la pasta non viene sbiancata o si usa l’idrosolfito di sodio, che è un prodotto chimico completamente privo di cloro.

      Questo metodo, anche se non è molto utilizzato poiché viene usato solo nel 5% della carta prodotta, offre alcuni vantaggi. Il primo vantaggio è che la carta non assorbe cloro e quindi è completamente biocompostabile. Il secondo vantaggio è che si usa meno acqua per sbiancare e una grande percentuale di essa può essere riutilizzata. Il terzo vantaggio è che l’acqua residua è molto più facile da trattare quando si usa questo metodo di sbiancamento.

      I volantini realizzati con carta riciclata devono degradarsi naturalmente senza danneggiare l’ambiente. Questo è il motivo per cui dobbiamo anche usare inchiostri a base d’acqua e non tossici per la stampa. Un altro requisito è che la carta deve essere sbiancata usando prodotti senza cloro.

      Proteggere l’ambiente

      Gli alberi sono una fonte di materie prime, la cosiddetta pasta di carta vergine, per le industrie produttrici di carta. Ogni anno vengono abbattuti almeno 4000 milioni di alberi sul pianeta e le specie che più spesso subiscono questo processo sono l’eucalipto e il pino.

      Un’adeguata raccolta e separazione di carta e cartone permette di riciclare correttamente questi e altri materiali riciclabili come plastica, vetro, metallo e rifiuti organici raccolti in sacchetti biocompostabili; il processo di compostaggio può essere industriale o domestico. La separazione dei materiali in contenitori blu evita che la carta e il cartone si macchino o si contaminino, cosa che li renderebbe più difficili da riciclare.

      Processo di riciclaggio

      La carta e il cartone riciclati possono essere riutilizzati quasi interamente, considerando che 1000 chilogrammi genereranno 900 chilogrammi di prodotti fatti con carta riciclata. Dopo la raccolta e la separazione, la pasta di carta riciclata viene pulita da eventuali elementi estranei e viene separata dall’inchiostro. Poi viene sottoposta a un processo di asciugatura e pressatura per ottenere la carta. Bisogna sapere che il processo completo può essere eseguito diverse volte, ma quasi il 15% si perde ad ogni ciclo a causa delle fibre di cellulosa troppo corte.

      Vantaggi della carta riciclata

      L’uso di carta riciclata gioca un ruolo importante nel preservare la risorsa naturale costituita dalle fibre di cellulosa, prolungando la sua vita utile per diversi cicli. Inoltre, i seguenti effetti positivi sono generati dalla realizzazione di un buon riciclaggio attraverso una corretta separazione dei materiali raccolti.

      1. L’uso dei rifiuti di cartone e carta chiude un ciclo in cui si producono nuovi prodotti. Vi sorprenderà sapere che il 69% dei rifornimenti richiesti dalle industrie di carta e cartone potrebbero essere soddisfatti se tutti i rifiuti di carta e cartone che vengono generati fossero riciclati. Questi materiali sostituiscono la pasta di carta vergine, evitando così l’abbattimento e la deforestazione.

      Per ogni 1000 chilogrammi di carta riciclata, si salvano da 12 a 14 alberi, il che equivale a 4 metri cubi di legno. Calcoliamo che si salva un albero per ogni persona che ricicla o riutilizza la carta che usa in un anno.

      2. La quantità di materiali biodegradabili che vengono depositati nelle discariche si riduce notevolmente, limitando così le emissioni di gas a effetto serra o GHG. Una tonnellata di carta riciclata fa risparmiare 2,3 tonnellate di CO2, che altrimenti sarebbero emesse nell’atmosfera. Il CO2 è un gas a effetto serra e uno dei principali responsabili del cambiamento climatico.

      3. Si riduce anche la quantità di spazio necessario per questo scopo, limitando così il degrado della terra. Una tonnellata di cartone e carta riciclati riduce i rifiuti che raggiungono le discariche di 3,5 metri cubi.

      4. I processi che utilizzano carta riciclata al posto di quella vergine consumano l’80% in meno di acqua, il che, come si può supporre, si traduce in un notevole risparmio. Una tonnellata di carta riciclata risparmia 26 metri cubi d’acqua. D’altra parte, si riduce anche l’uso di prodotti chimici necessari in questi processi industriali.

      5. Quando si utilizzano carta e cartone riciclati si ottiene un risparmio energetico del 70%. Riciclando 1000 chilogrammi di carta e cartone si risparmiano 4.000 chilowatt di energia all’ora. Questo è dovuto al costo del trattamento industriale del legno vergine, che è molto più alto.

      6. L’inquinamento atmosferico dovuto alle emissioni di gas è stato ridotto del 74% e l’inquinamento dell’acqua del 35%. Questo è il miglior esempio di come il riciclaggio aiuta l’ambiente.

      7. Lo sviluppo dei settori di raccolta e trattamento dei rifiuti di carta e cartone ha un impatto positivo sulle economie creando nuovi posti di lavoro.

      8. Gli alberi di conifere o di eucalipto che vengono piantati per rifornire l’industria della produzione della carta sostituiscono le foreste composte da altre specie di alberi, il che danneggia la biodiversità.

      9. La raccolta differenziata dei rifiuti a casa e sul posto di lavoro genera consapevolezza nelle persone riguardo alla conservazione dell’ambiente e all’uso di risorse rinnovabili.

      Deforestazione

      Il riciclaggio di carta e cartone previene la deforestazione nelle aree in cui crescono gli alberi utilizzati dall’industria della produzione della carta. Per diverse ragioni, la deforestazione si sta verificando più frequentemente in molte aree del pianeta. Uno di questi motivi è il disboscamento delle foreste per produrre carta.

      La deforestazione contribuisce ad accelerare il cambiamento climatico perché diminuisce l’assorbimento di CO2 da parte degli alberi. Come ben sapete, un altro effetto negativo della deforestazione è che distrugge l’habitat della fauna e della flora, influenzando e diminuendo così la biodiversità della regione.

      D’altra parte, la deforestazione porta a una perdita di suolo superiore, poiché le foglie che cadono dagli alberi si degradano per effetto dei microrganismi, che fertilizzano il terreno. Inoltre, la perdita di alberi altera il ciclo della pioggia, diminuendo la quantità di precipitazioni. Una perdita di fertilità del suolo e meno pioggia porta ad un processo di desertificazione, conseguenza del quale le terre fertili diventano sterili e difficili da recuperare.

      Con questa spiegazione capiamo come l’uso di volantini fatti con carta riciclata abbia un impatto positivo sul nostro pianeta. Devi sapere che quasi il 20% dei rifiuti generati dalle città è costituito da cartone e materiali d’imballaggio di tipo simile, nonché dalla carta utilizzata per la stampa di documenti, riviste e giornali. Di questi rifiuti, il 70% è recuperabile.

      Diversi decreti, leggi e disposizioni in Spagna e nell’Unione Europea mirano a stabilire obiettivi di riduzione dei rifiuti riciclabili che purtroppo finiscono nelle discariche.

      Noi di Prestige Properties ci impegniamo a proteggere l’ambiente e abbiamo implementato i processi più nuovi e sicuri per preservarlo.

      blog footer contact header

        Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d’accordo, ma puoi rinunciare se lo desideri. più informazioni